STUDIO DI ARCHITETTURA
TORRICELLI ASSOCIATI
2000-2009 1990-1999 1980-1989 1970-1979
L’edificio è destinato al deposito, alla commercializzazione e alla distribuzione dei prodotti Campari; sono annessi uffici, servizi per il personale e abitazione per il direttore.
La tipologia e l’immagine dell’edificio sono definiti da un impianto rigorosamente simmetrico, con asse sui portoni sovrastati dal volume in vetro del lucernario centrale, e da un ordine in elevazione fondato sulle fasce orizzontali continue, a scandire il muro rivestito in marmo e pietra, privo di aggetti o rientranze pur nell’articolazione della massa edilizia in una trama complessa. La sovrapposizione basamento-colonnato-coronamento viene rievocata dall’alternanza di colore e materia fra le fasce grigie in ceppo e la superficie rosa cangiante su cui si stagliano. Le fasce sono interrotte soltanto dai corpi finestra verticali, sporgenti e aguzzi come cristalli incastonati nella pietra.
Pubblicazioni
Gruppo di progettazione
progetto
Angelo Torricelli con Antonio Locatelli
collaboratori
Liliana Gambarin, Claudio Padovani,
Ufficio Tecnico Davide Campari-Milano
strutture
Luigi Gariboldi
direzione lavori
Paolo Barbi, Francesco Saverio Caviasca
impresa
Dogini Magnoni & C.
G. K. Koenig, L’uso del marmo nella architettura italiana contemporanea, in Aa. Vv., Marble Architectural Awards Italy ‘88, Catalogo delle opere premiate, Regione Toscana – Internazionale Marmi e Macchine, Carrara 1988;
B. Gerosa, Quando il classico è duttile, in “Costruire”, n. 65, settembre 1988;
red., Magazzino monumentale, in “Costruire”, n. 66, ottobre 1988;
F. Cellini, Tradizione, linguaggio e città, in “l’Arca”, n. 64, ottobre 1992.

Mostra Marble Architectural Awards Italy ‘88, Mostra delle opere premiate, Carrara 1988.
Stabilimento Campari a Bussolengo
1985 - 1987
in corso